Produzione di burro con pompe LEWA

Nella produzione dei diversi tipi di burro è particolarmente importante riprodurre esattamente le rispettive caratteristiche di sapore.

Per garantire una qualità costante per i burri cremosi da spalmare, con le pompe ecoflow vengono aggiunti in modo flessibile e completamente automatico ingredienti come olio di colza, acqua e salamoia.

Le pompe LEWA, infatti, non solo soddisfano i requisiti igienici, bensì lavorano anche con una precisione di dosaggio di ± 1 percento. Anche dopo anni di utilizzo dell'impianto, le caratteristiche critiche della produzione, come il delicato sapore salato caratteristico, vengono riprodotte sempre con precisione.

Per il dosaggio degli ingredienti nella produzione del burro, LEWA propone la seguente soluzione:

  • La consolidata soluzione LEWA ecoflow in versione idonea per alimenti o, in alternativa, sanitaria, garantisce una qualità uniforme nei diversi tipi di burro
  • Per motivi igienici e di efficienza, la produzione del burro è estremamente automatizzata. Dato che, grazie alla tecnologia M9 brevettata, le pompe LEWA lavorano in modo robusto e affidabile nei più diversi stati di funzionamento e sono pressoché esenti da manutenzione, la catena di processo non viene quasi interrotta. La probabilità di guasti è minima.
  • Se poi dovesse essere necessario sostituire la membrana, la manutenzione è particolarmente facile e veloce
  • Anche con periodi di funzionamento prolungati, che sono consueti nella produzione del burro, le pompe raggiungono una precisione di dosaggio di ± 1 percento.
  • Combinando la regolazione della frequenza alla regolazione elettrica della corsa, le pompe possono essere fatte funzionare in automatico per un intervallo di regolazioni molto ampio e in modo estremamente flessibile. Grazie alle tecnologia delle pompe multiplex, è anche possibile combinare diversi compiti di dosaggio con la massima redditività.
  • Tutti i materiali scelti sono idonei per uso alimentare e in grado di contrastare efficacemente l'azione corrosiva nel tempo della salamoia ad es. sulle guarnizioni delle valvole. Tra i materiali speciali utilizzati è compreso anche il Gylon®. La membrana della pompa è realizzata in uno speciale PTFE che LEWA acquista direttamente in rotoli da un produttore di fiducia. L'intera produzione è ovviamente monitorata costantemente da LEWA. Ovviamente il PTFE è compatibile con il tessuto biologico.
  • I minimi spazi morti e le superfici lisce in acciaio inox 316/316L (1.4401/1.4404) all'interno della pompa consentono di eseguire facilmente un'ottima pulizia CIP.

Soluzione

Come si produce il burro e quali tipi esistono?

Il burro si produce dalla panna pastorizzata. A tale scopo, il latte viene scremato in un separatore centrifugo in pochi secondi. La panna viene quindi pastorizzata e lasciata riposare per circa 20 ore. Nella burrificatrice, una macchina composta da una zangola, un tamburo e un'impastatrice, la panna viene sbattuta e il burro viene separato e impastato. Il burro viene quindi mandato in una formatrice di panetti e quindi confezionato. Per produrre 1 kg di burro occorrono circa 22 litri di latte. Dalla burrificazione si ottiene un sottoprodotto, il latticello.

Esistono diversi tipi di burro:

Per produrre il burro di panna acida, la panna pastorizzata viene addizionata di fermenti lattici. Il burro così ottenuto ha un sapore fresco e intenso, che ricorda le noci. Il burro di panna dolce si ottiene dalla panna fresca. Per ottenere il burro acidulato, dopo la burrificazione il burro di panna dolce viene addizionato con un concentrato di acidi lattici.

Questi tipi di burro possono anche essere raffinati con il sale. Durante la lavorazione possono venire aggiunti al burro salato sia sale in granuli o salamoia forte. Oltre a conferire un sapore esaltato, il sale agisce come conservante. Per la produzione di tipi di burro particolarmente cremosi da spalmare, si aggiunge spesso olio.

Contesto di applicazione

Referente

Come trovare la giusta serie di prodotto usando il navigatore.

Strumento di navigazione per pompe

Non perdete alcuna notizia. Iscrivetevi alla nostra newsletter.

Registratevi ora